La nostra vita premortale. Molte persone credono in un Essere Supremo anche se lo chiamano con molti nomi diversi. Dio è l’Onnipotente dell’Universo ed è anche il nostro Padre Celeste.

Le Scritture ci insegnano che Egli è il Padre dei nostri spiriti perciò noi siamo i Suoi figli spirituali, prima di nascere su questa terra vivevamo con Lui come spiriti.

La nostra vita premortale

Nella vita premortale crescevamo in conoscenza però il Padre Celeste sapeva che non potevamo continuare a progredire alla Sua presenza, Lui desiderava che diventassimo come Lui e preparò un Piano per noi.

Un giorno Dio convocò un grande concilio tra i Suoi figli nel quale introdusse il Piano per il nostro progresso.

Il grande piano di felicità

Il piano di Salvezza ItalianoDio avrebbe creato una terra sulla quale saremmo stati mandati per ricevere un corpo e ottenere ulteriore conoscenza mediante l’esperienza, il velo avrebbe coperto i ricordi della nostra casa celeste, ciò era necessario per fare le nostre scelte senza essere influenzati dai ricordi della nostra vita con Dio.

Attraverso lo Spirito Santo avremmo riconosciuto la verità quando ci sarebbe stata presentata di nuovo sulla terra.

Ci venne detto che la vita sulla terra sarebbe stata piena di difficoltà e sfide, ci venne detto che queste difficoltà sarebbero state per il nostro progresso e che ci avrebbero purificato piuttosto che sconfitto, ci venne detto che alcuni sarebbero stati ingannati e avrebbero  scelto altre strade e talvolta si sarebbero persi durante il cammino, a causa delle nostre debolezze tutti possiamo peccare.

Il ruolo centrale di Gesù Cristo

Gesù e i suoi angeli segni dei tempiApprendemmo che avremmo avuto un Salvatore così avremmo vinto i nostri peccati e avremmo vinto la morte tramite la Resurrezione.

Il Salvatore avrebbe pagato per i nostri peccati e ci avrebbe insegnato come ritornare dal nostro Padre Celeste.

Il Primogenito nello Spirito, Gesù Cristo, si fece avanti e disse “Eccomi, manda me”. Gesù era disposto a scendere sulla terra, prendere su di sé i nostri peccati e dare la Sua vita per noi.

Gesù era disposto a fare la volontà del Padre Celeste e seguire il Piano per la nostra salvezza e disse “Padre, sia fatta la tua volontà, e sia tua la gloria per sempre”.

Dopo si fece avanti Lucifero e si offrì quale salvatore dell’umanità, ma lui voleva costringere tutti i figli di Dio a fare la sua volontà, il suo piano non prevedeva libertà di scelta anzi lui ci voleva togliere il libero arbitrio.

Lucifero e la guerra nei cieli

satanaLucifero voleva tutta la gloria per la nostra salvezza e disse al Padre Celeste “Eccomi, manda me, io sarò redimerò tutta l’umanità, affinché non sia perduta una sola anima, e sicuramente lo farò; dammi dunque il tuo onore”.

Il Padre Celeste scelse Gesù Cristo quale nostro Salvatore, lui era il Suo Diletto e Scelto sin dal principio. Quando Gesù era sulla terra disse “sono sceso dai cieli non per fare la mia volontà ma quella di Colui che mi ha mandato”.

Poiché il Padre Celeste scelse Gesù Cristo, Lucifero si adirò, si ribellò e convinse un terzo degli spiriti a seguirlo. Ci fu una guerra nei cieli, Lucifero combatté contro Gesù Cristo e i suoi seguaci.

A causa della loro ribellione, Lucifero e i suoi seguaci vennero scacciati dalla presenza di Dio. A Lucifero ed ai suoi seguaci venne negato il diritto di ricevere corpi mortali. Ecco come Lucifero divenne Satana, il padre di tutte le bugie.

Siccome noi siamo sulla terra, sappiamo che abbiamo scelto di seguire Gesù Cristo e il piano del Padre celeste.

Anche Satana e i suoi seguaci sono presenti sulla terra come spiriti e la loro gelosia è sempre intorno a noi, loro ci tentano a disobbedire al nostro Padre Celeste affinché possiamo perdere la possibilità di tornare alla nostra dimora celeste.

Dobbiamo continuare a seguire il Piano del Padre Celeste e gli insegnamenti di Gesù Cristo così possiamo tornare a vivere con Dio di nuovo.