Come probabilmente saprete, Brigham Young, il secondo presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha detto cose un po’ controverse. Oggi, parleremo di una delle dottrine da lui rivelate che più ha suscitato clamore: l’espiazione di sangue.

L’uomo dietro il profeta

Brigham YoungPrima di iniziare, vorremmo chiarire bene una cosa: il modo in cui reagiamo a qualcosa che è stato detto o fatto da un profeta del passato dipende in larga misura dalle nostre aspettative sui profeti. 

I Santi degli Ultimi Giorni credono che i profeti siano messaggeri di Dio, ma questi non sono delle marionette. Sono uomini influenzati dalla propria sfera culturale. Possono avere le loro proprie opinioni, convinzioni, personalità e stile d’insegnamento.

Possono esprimere le proprie idee su Dio ed avere torto. Possono anche avere avuto pregiudizi che sembrerebbero spaventosi al giorno d’oggi. 

Infatti, non consideriamo tutto ciò che dicono come dottrina della nostra fede. Tuttavia, crediamo che siano uomini scelti da Dio per portare avanti la Sua opera, e che quando parlano sotto l’influenza dello Spirito siano portavoci della Sua volontà.

Per quanto siano essere umani con delle debolezze, il Signore si preoccuperà sempre di correggerli quando necessario e non permetterà mai che essi portino la Sua Chiesa a traviamento. 

Per esempio, nello Utah, “…durante l’agitazione dovuta all’arrivo dell’Armata di Johnston, ad una riunione mattutina il fratello Brigham predicò al popolo un sermone vibrante di sfida verso l’esercito che stava giungendo, dichiarando l’intenzione di opporvisi e cacciarlo.

Alla riunione del pomeriggio, si alzò e disse che la mattina aveva parlato Brigham Young, ma che ora avrebbe parlato il Signore. Tenne quindi un discorso il cui tenore era completamente opposto a quello della mattina…”

Comprendere attraverso la lente del contesto storico

Pionieri MormoniSe avete l’aspettativa che tutto ciò che viene detto dalle Autorità Generali della Chiesa sia la volontà di Dio, sarete fortemente delusi. B.H. Roberts è arrivato al punto di dire che “persino i dirigenti della Chiesa hanno espresso idee che sono indifendibili.”

Brigham Young, come ha ammesso lui stesso, aveva una “lingua indisciplinata” e a volte rendeva di proposito i suoi sermoni irritanti per attirare l’attenzione delle persone.

E quel modo di predicare non era inusuale all’epoca.

Gli americani del diciannovesimo secolo erano soliti usare un linguaggio violento, sia da un punto di vista religioso che in altri contesti. Nel corso del secolo, i revivalisti avevano usato una retorica violenta per incoraggiare chi non era convertito a pentirsi, e gli apostati a riformarsi.”

Quindi, mentre le persone al di fuori della Chiesa da allora fino ad oggi hanno facilmente attaccato Brigham Young per alcune sue dichiarazioni, i Santi avevano compreso che, come si suol dire, can che abbaia non morde. “… I membri della Chiesa sono arrivati a tollerare, aspettarsi e persino godersi lo spettacolo.”

Quindi, mentre alcuni punti di vista di Brigham Young fossero semplicemente sbagliati, è anche importante comprendere il suo stile di insegnamento ed il suo rapporto con i membri, che hanno allentato molto la corda con lui. 

Le origini della dottrina dell’Espiazione di sangue

Brigham Young si identificò molto con l’Antico Testamento e divenne persino noto come il Mosè americano. Condusse i santi in un esodo verso la loro “terra promessa” nell’Ovest, dove stabilì una teocrazia simile a quella di Mosè e degli Israeliti. Alcuni dei suoi insegnamenti sapevano anche di Antico Testamento.

Ad esempio, la Legge di Mosè attribuisce una condanna a morte a una grande varietà di peccati o crimini e anche Brigham Young espresse alcune opinioni intense a tale riguardo.

Lui e alcuni altri dirigenti condivisero la loro convinzione secondo cui alcuni peccati erano così gravi che l’Espiazione di Cristo non li avrebbe coperti, e in una vera teocrazia (come quella di Mosè e degli Israeliti) l’unico modo per espiarli sarebbe stato di versare volontariamente il proprio sangue. Questa venne chiamata “espiazione di sangue”.

Il primo problema di questa idea è che poneva un limite all’espiazione di Cristo. Ora, le Scritture parlano del “peccato imperdonabile” o dei peccati che sono “fino alla morte”, ma il Signore perdonerà chi vorrà perdonare. Non è qualcosa che spetta a noi.

Dei 390 discorsi di Brigham Young inclusi nel Journal of Discourses, ne abbiamo trovati 4 che parlano chiaramente dell’espiazione di sangue in riferimento a peccati compiuti come l’omicidio, la violazione delle alleanze del tempio, l’adulterio e il matrimonio interrazziale.

Ancora una volta, come ha detto B.H. Roberts, alcune di queste affermazioni sono semplicemente indifendibili, quindi non proveremo neanche a farlo.

La domanda che sorge spontanea a questo punto è: qualcuno ha mai realmente “espiato con il sangue” per ordine di Brigham o della Chiesa? Beh, dipende dall’interlocutore a cui viene posta la domanda. Ci sono una manciata di storielle da campeggio assolutamente non verificabili a cui potete credere o meno.

Detto questo, al momento non c’è alcuna prova effettiva che qualcuno abbia mai “espiato con il sangue” per ordine di Brigham o della Chiesa.

Naturalmente, per anni, oppositori della Chiesa hanno cercato di dipingere lo Utah dei primi anni come un bagno di sangue in cui saresti stato segretamente ucciso per quasi qualsiasi cosa, ignorando quel piccolo dettaglio in questo insegnamento, se mai fosse stato attuabile, che l’autore avrebbe dovuto versare il proprio sangue volontariamente.

Quindi, direi che l’unica conseguenza nota di questo insegnamento sia stato l’aver probabilmente sostenuto la legalizzazione della pena capitale nei primi anni della Chiesa, ed è stata motivo di confusione per alcune persone – anche dirigenti – nel corso degli anni. Ma questo è tutto.

Leggi anche: Come rispondiamo agli errori dei profeti del passato?

L’Espiazione di Cristo è un’espiazione infinita 

Espiazione di Gesù Cristo è per tuttiPersonalmente, credo che la mancanza di prove attesti il ​​fatto che i membri dell’epoca capirono che Brigham non stava dicendo loro di uscire e iniziare a uccidere le persone. B. H. Roberts aveva un’opinione simile quando disse:

“Fortunatamente … i suggerimenti formulati nelle parole troppo zelanti di alcuni di questi dirigenti non furono mai applicati. La Chiesa non li ha mai incorporati nella sua politica. Infatti, sarebbe stata una violazione dell’istruzione divina data nella Nuova Dispensazione se la Chiesa avesse tentato di stabilire tale procedura” (B. H. Roberts).

La Chiesa ha denunciato questo insegnamento. Noi crediamo che l’espiazione di Gesù Cristo sia efficace per tutti coloro che si pentono dei loro peccati. Potrebbero esserci alcuni peccati di cui non è possibile pentirsi completamente in questa vita, ma Dio è il giudice, e lasceremo che sia Lui a gestire quelle situazioni. 

Note:

  • 2010 statement from the Church on blood atonement: https://bit.ly/2L6JcFy
  • “Blood Atonement” in Encyclopedia of Mormonism: https://bit.ly/35w90nN
  • From the Church’s website: https://bit.ly/2W11Ogy
  • 19th century Utah violence in surrounding cultural context: https://bit.ly/2L5DSlH
  • On Brigham Young’s preaching style (Ronald Walker): https://bit.ly/2W23nuq
  • What about the Parrish-Potter murders? Isn’t there an incriminating letter from Brigham Young? Read this article, with special attention to the footnote on page 73: https://bit.ly/2YnpnQD
  • I highly recommend this Quora response from a non-Latter-day Saint anthropologist: https://bit.ly/30nu9jH
  • “The Mormon Reformation,” by Gustive O. Larson: https://bit.ly/3fpHkWv
  • One commonly used quote from BY about blood atonement: https://bit.ly/2YDQ0lU
  • 1889 statement from the Church about blood atonement: https://bit.ly/2WLSyvQ
  • A letter from Elder Bruce R. McConkie concerning “blood atonement”: https://bit.ly/3cem9Vq
  • An extensive look at the argument critics attempt to make concerning “blood atonement”: https://bit.ly/2SH2Jk3
  • How to deal with Brigham Young’s racist remarks and still call him a prophet of God: https://bit.ly/2LbNs6A
  • “Trial of Your Faith,” by Neil L. Anderson: https://bit.ly/2SMNWEv
  • “How can I know if something I hear is ‘official doctrine’?”: https://bit.ly/3dwxfW1
  • “The Doctrine of Christ,” by D. Todd Christofferson: https://bit.ly/3bfiyos

C’è un principio importante che regola la dottrina della Chiesa: la dottrina viene insegnata da tutti i 15 membri della Prima Presidenza e del Quorum dei Dodici. Non è nascosta in un oscuro paragrafo di un solo discorso.

I veri principi vengono insegnati spesso e da molti. La nostra dottrina non è difficile da trovare.

Neil A. Andersen -From B. H. Roberts: “I am not so blind in my admiration of the Mormon people, or so bigoted in my devotion to the Mormon faith as to think that there are no individuals in that Church chargeable with fanaticism, folly, intemperate speech and wickedness; nor am I blind to the fact that some in their over-zeal have lacked judgment; and that in times of excitement, under stress of special provocation, even Mormon leaders have given utterance to ideas that are indefensible.” Source: “Defense of the Faith and the Saints,” p. 76.

Deseret News, 1882-5-10 (Charles Penrose, Editor): “It has been represented that our leaders claim and are accorded infallibility; that everything they say is taken for God’s word; that their orders are sufficient to condemn a person to death; and other such absurd powers are imputed to them as Church authorities. Those ideas are altogether foreign to the very genius of our faith, and never entered into the framework of our creed or constitution of our system. They are purely the manufacture of our enemies who demonstrate the weakness of their cause by never contenting themselves with the truth in any of their assaults.”

Brigham Young e “l’espiazione di sangue”: dottrina o parere personale? È stato tradotto da un collaboratore.