Sembra che ci siano molti tesori nascosti nel Libro di Mormon; a prescindere da se uno crede o meno che questo sia ciò che dice di essere (e cioè un antico documento tradotto per dono e per il potere di Dio tramite il profeta Joseph Smith), non si può fare a meno di restare di stucco non appena si notano le molteplici antiche “impronte digitali” nel testo.

Il Libro di Mormon, una importante scoperta

Alcune tra le più eccitanti sono le prove dell’antica forma letteraria di chiasmo nel Libro di Mormon.

Il video qui sotto fornisce un esauriente spiegazione di questa forma letteraria; è stato fatto dal figlio di Jack Welch, lo studioso che ha scoperto l’uso del chiasmo nel Libro di Mormon mentre serviva la sua missione in Germania, nel 1967.

Vale la pena guardare tutti i pochi minuti di questo video.

In sintesi, il chiasmo è una struttura che si verifica in un testo nel quale il primo e l’ultimo verso hanno significato corrispondente, come anche il secondo e il penultimo, e così via, culminando nel verso più importante che si trova in mezzo; quel verso viene spesso ripetuto.

Per esempio, se hai sette frasi, allora la prima e la settima corrisponderanno, come anche la seconda e la sesta, la terza e la quinta, con il messaggio più importante piazzato proprio nel centro, nel quarto verso.

Una delle ragioni del suo uso è quella di creare enfasi sull’idea più importante con i versi che conducono a tale idea prima di esserci arrivati, e che i versi dopo di essa rinforzino quelli iniziali.

Se guardate il video potete vedere questo concetto spiegato visualmente, come lo è anche nelle illustrazioni da me incluse.

Jack Welch ha letteralmente scritto un libro sull’argomento, ed è riconosciuto come un esperto internazionale in questa forma letteraria. I suoi scritti sul chiasmo nel libro di mormon mi piacciono un sacco, perché non si ha bisogno di essere degli studiosi per capirlo, e nonostante ciò è molto rispettato dai suoi pari.

Egli mostra degli esempi interessanti di questa antica struttura (di cui Joseph Smith non avrebbe mai potuto sapere) nel Libro di Mormon.

Eccone qua alcuni.

Mosia 5:10-12

a) Ed ora avverrà che chiunque non prenderà su di sé il nome di Cristo

b) dovrà essere chiamato con qualche altro nome;

c) perciò si troverà alla sinistra di Dio.

d) E vorrei che ricordaste anche che è questo il nome (…)

e) che non sarebbe mai stato cancellato,

f) eccetto che tramite la trasgressione;

f’) dunque fate bene attenzione a non trasgredire,

e’) affinché il nome non sia cancellato dal vostro cuore.

d’) Io vi dico, vorrei che vi ricordaste di conservare sempre il nome (…)

c’) per non essere trovati alla sinistra di Dio,

b’) ma che udiate e conosciate la voce dalla quale sarete chiamati,

a’) ed anche il nome con il quale egli vi chiamerà.

L’intero libro di Mosia è un Chiasmo

a) Re Beniamino esorta i suoi figli (1:1-8)

b) Mosia viene scelto come successore al regno di suo padre (1:10)

c) Mosia riceve le tavole (1:16)

d) Il discorso di Re Beniamino e le parole di un angelo del Signore (2:9 – 5:15)

e) Il popolo entra in un’alleanza (6:1)

f) Vengono consacrati dei sacerdoti (6:3)

g) Ammon parte da Zarahemla verso la terra di Nefi (7:1 – 6)

h) Il popolo di Limhi è in schiavitù, Ammon viene messo in prigione (7:15)

i) Le 24 tavole d’oro (8:9)

j) Il racconto di Zeniff inizia con lui che parte da Zarahemla (9:1)

k) Zeniff sconfigge i Lamaniti (9:14 – 10:20)

l) Noè e i suoi sacerdoti (11:1 – 15)

m) Abinadi viene perseguitato e gettato in prigione (11 – 12)

n) Abinadi legge le profezie di Isaia riguardanti Cristo (13 -14)

n’) Abinadi profetizza di Cristo (15 – 16)

m’) Abinadi viene perseguitato e ucciso (17:5-20)

l’) Noè e i suoi sacerdoti (18:32 – 20:5)

k’) I lamaniti minacciano il popolo di Limhi (20:6 – 26)

j’) Il racconto di Zeniff finisce con il popolo di Limhi che parte dalla terra di Nefi

i’) Le 24 tavole d’oro (21:27, 22:14)

h’) Il popolo di Alma è in schavitù (23)

g’) Alma parte dalla terra di Nefi verso Zarahemla (24)

f’)Alma organizza la Chiesa (25:14 – 24)

e’) Dei miscredenti rifiutano di entrare nell’alleanza (26:1- 4)

d’) Le parole di Alma e le parole di un angelo del Signore (26 – 27)

c’) Alma il Giovane riceve le tavole (28:20)

b’) Vengono scelti dei giudici invece di un re (29:5-32)

a’) Mosia esorta il suo popolo (29:5 – 32)

 

Una delle forme di chiasmo che mi piace di più è l’intero capitolo di Alma 36. Ci porta su fino al suo sensazionale apice dell’esperienza del pentimento di Alma, e poi ci riporta giù seguendo gli stessi sentimenti che portarono a questo apice.

Questa forma non solo crea dei sentimenti di culmine, ma inoltre aggiunge bellezza poetica al testo.

Libro_de_mormonHo sentito alcuni suggerire che l’intero Libro di Mormon potrebbe essere visto in forma di chiasmo con la venuta di Cristo come suo apice.

Un’altra antica forma letteraria che si trova nel Libro di Mormon è ciò che è stato identificato da Hugh Nibley come gli antichi poemi del deserto Arabico.

Qualcuno può dirci quali passaggi esemplificano questa forma? Sentitevi liberi di commentare a questo riguardo nell’apposita sezione.

Mentre il Libro di Mormon è designato per invitare tutti i popoli ad ottenere una testimonianza spirituale della sua veridicità; e mentre la scoperta di cose tra le sue pagine che Joseph Smith non avrebbe mai potuto capire o neanche sapere al momento della traduzione non deve essere la radice della testimonianza di uno, nonostante ciò è affascinante vedere che è veramente un libro pieno di tesori senza fine, pronti ad essere scoperti mentre uno continua il suo percorso di studio di questo testo miracoloso, nella sua vita.

Sono così tanto grato per la ricchezza che questo libro fornisce, e per la guida che questo libro fornisce alla mia vita, con la sua testimonianza di Gesù Cristo e con il suo invito a tutto il mondo di venire a Lui.

Bianca Palmieri Lisonbee