Siete interessati a studiare le Scritture per argomento, ma non siete sicuri su come sviluppare una routine di studio? In questo articolo vi guideremo attraverso il modo migliore per affrontare lo studio delle Scritture per argomento, piuttosto che in ordine cronologico.

Come studiare le scritture

Dal momento che le Scritture sono organizzati come libri, la lettura in ordine cronologico spesso sembra l’approccio più naturale. E c’è valore in questo approccio.

Ma, mentre ci sforziamo di crescere, di solito cresciamo principio per principio. Lo studio delle Scritture per argomenti, può aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi spirituali, in modo più naturale.

L’anziano M. Russell Ballard ha detto:

“Di tanto in tanto dobbiamo leggere tutto ciò che il Signore ha detto sul pentimento, sulla fede o su qualche altro principio”.

Fase 1: come scegliere l’argomento da studiare

scuola domenicaleMentre siete alla ricerca di un nuovo argomento, per lo studio delle Scritture, prestate attenzione allo Spirito, durante gli incontri in chiesa.

Lo sapevate che la Guida alle Scritture è lunga quasi 600 pagine, con oltre 3500 temi? Abbastanza per una vita di studio delle Scritture. Ma l’ampiezza degli argomenti può essere schiacciante. Da dove cominciare?

1) I vostri interessi

Quali argomenti delle Scritture avete attualmente nel vostro radar? Qualcosa vi ha incuriosito, ultimamente? I vostri interessi possono estendersi oltre gli argomenti che pensiate essere interessanti ed arrivare a quelle cose lo Spirito ha, recentemente, portato alla vostra attenzione.

Considerate di studiare un argomento a cui non potevate smettere di pensare, durante una recente conferenza generale, una riunione sacramentale o la lezione della scuola Domenica.

2) La vostra chiamata

Di quali argomenti avete bisogno, nella vostra chiamata? Se siete un insegnante, potete considerare di studiare un argomento correlato a ciò che è necessario insegnare nella vostra prossima lezione. Se siete un dirigente (come me), vi consiglio di studiare la pazienza.

Ci sono molti modi in cui la vostra chiamata potrà interagire con gli argomenti evangelici e può portarvi ad iniziare un corso di studi.

3) Le sfide

Le Scritture ci possono benedire nel momento del bisogno. Lo studio per argomenti può essere un modo potente per sbloccare queste benedizioni. Che lotte avete?

Per quali virtù di Cristo da sviluppare, state lottando? Queste aree possono essere buoni punti di partenza per lo studio topico delle Scritture.

Un’altra considerazione, quando scegliete un argomento, è quanto tempo dovete spendere su di esso. Se avete solo una settimana per studiare le Scritture, probabilmente non vorrete studiare qualcosa di ampio come la “fede”.

Invece, considerate di restringere il campo a qualcosa del tipo: “Come può la fede in Gesù Cristo benedire mia vita?”

Fase 2: Come trovare le Scritture per argomento

leggere-le-scrittureQuando leggete i versetti sul tema che avete scelto, chiedete ai vostri amici e familiari quali di essi, su quell’argomento, hanno benedetto la loro vita.

Una volta deciso l’argomento di studio, è quindi necessario trovare i diversi versetti che parlano di questo argomento. Vi consigliamo di iniziare con la Guida alle Scritture, naturalmente, ma ci sono molti altri modi per avviare o costruire una lista delle scritture da leggere, per il vostro argomento.

1) L’indice della triplice

Mentre la Guida alle Scritture include alcuni riferimenti del Libro di Mormon e di Dottrina e Alleanze, non è completa, come lo è come l’Indice. Usatelo per contribuire a completare ciò che si trova nella Guida alle Scritture.

2) Le domande della lista dell’anima, di “Predicare il mio Vangelo”

Se l’argomento prende la forma di una domanda, si può controllare la lista delle domande dell’anima che figura nel capitolo 5 di “Predicare il mio Vangelo”. La tabella elenca alcuni versi per ogni domanda che potreste avere, mentre studiate l’argomento scelto.

3) La pagine degli argomenti su LDS.org

La Chiesa Mormone ha ampliato il numero di argomenti trattati sul loro sito web, dando molto spazio ad ognuno di essi. I saggi sono molto ben scritti e comprendono molti riferimenti biblici, che possono integrare ciò che si trova nella Guida alle Scritture o in altri luoghi.

4) I discorsi della Conferenza generale

Andate sul sito LDS.org e cercate il vostro argomento scritturale. Poi, restringete la ricerca ai soli discorsi della Conferenza generale. Alla fine di questi discorsi, troverete lunghe liste di scritture che potrebbero riguardare il vostro argomento.

Un altro modo per costruire il vostro elenco di scritture, è controllare l’indice delle citazioni delle scritture SUG (Santi degli Ultimi Giorni) della BYU (Brigham Young University).

Se iniziate con un versetto, è possibile che troviate tutti i discorsi della conferenza generale che citano quel verso. È, quindi, possibile trovare più versetti citati in quei colloqui e ripetere il processo.

5) Fonti non ufficiali

Anche se non provenienti dalla Chiesa, ci sono altri libri e materiali che possono essere utili per iniziare il vostro studio. Potete trovare L’Enciclopedia del mormonismo on-line.

“Dottrina mormone” di Bruce R. McConkie è un’altra fonte non ufficiale preferita da molti membri. Un rapido viaggio nella libreria locale della vostra chiesa, può portare alla luce altre risorse utili.

Forse le migliori fonti non ufficiali, però, sono i vostri amici e familiari. Chiedete a loro, durante una cena, o inviate un messaggio sui social media, dove è possibile connettersi istantaneamente con decine di persone, che possono condividere i loro versi preferiti con voi.

Passo 3: come leggere e comprendere le Scritture

studio-biblicoPuò essere facile saltare le scritture che sono difficili da capire. Lo studio per argomenti richiede il tempo di definire le parole e le frasi che non si conoscono.

Una volta trovato un elenco di versi su un tema, è necessario iniziare a leggere attraverso di essi e cercare di capire ciò che le Scritture stanno cercando di dire.

1) Domandare

L’anziano Jeffrey R. Holland ha detto: “Vi prego di leggere le Scritture con più domande in mente”.

Quando si inizia la ricerca di un argomento, vi consigliamo di avere diverse domande in mente che, si spera, troveranno risposta durante tutto il corso di studi. Rivedete queste domande, ogni volta che tornate alle vostre Scritture.

Potreste anche avere delle domande che arrivano, mentre leggete un versetto. Prendetevi il tempo per cercare di rispondere ad esse, prima di passare ad un altro verso.

2) Definire

Una lotta nella comprensione delle Scritture è che il linguaggio può cambiare nel tempo e, talvolta, le Scritture usano parole oscure con cui non si ha familiarità.

Per Dottrina e Alleanze e il Libro di Mormon, potete definire le parole con il “Dizionario americano della lingua inglese” Webster del  1828, che probabilmente meglio identifica le parole che ha usato Joseph Smith. Considerate anche il Dizionario Inglese di Oxford, che traccia il significato delle parole e come esse siano cambiate nel tempo.

Per il vecchio e il nuovo Testamento è consigliabile utilizzare la “Lettera Blu della Bibbia”, un dizionario della radice greca ed ebraica delle parole usate nella Bibbia.

3) Contestualizzare

Capire i versi all’interno del loro contesto cronologico e culturale può aiutarvi a comprenderli meglio. Potreste leggere l’intero capitolo riguardante il versetto in questione o risparmiare tempo leggendo solo il titolo del capitolo.

Il Dizionario della Bibbia definisce importanti concetti culturali, che possono influenzare il significato di un versetto che si sta leggendo.

4) Riassumere

Un modo efficace per essere sicuri di aver capito un versetto, prima di continuare il vostro studio, è riassumerne il significato a parole vostre. Tenere un diario di studio, può essere un ottimo modo per iniziare a scrivere i riepiloghi personali.

Passo 4: come trovare i modelli nei versi da leggere

giovani-leggendo-le-scrittureDopo aver letto tanti versetti, può sembrare di avere un eccesso di informazioni. Ricercare dei modelli vi aiuterà nella maggior parte del vostro studio.

Dopo aver finito di leggere l’elenco dei versetti sull’argomento, guardate al significato nel suo totale. Questo richiede, però, il riconoscimento dei modelli.

1) Rileggere la sintesi

Le sintesi che scrivete nel diario di studio, può essere un ottimo punto di partenza per riconoscere i modelli. Guardate indietro attraverso di essi e vedete se le stesse parole o i concetti appaiono più di una volta. Prendere nota di ciò che tale ripetizione potrebbe significare.

Un approccio che uso per riconoscere i modelli, nelle mie sintesi, è la creazione di piccoli diagrammi, dove inserisco frecce o segni di uguale, per notare le relazioni tra i concetti. Quando inizio la creazione di un nuovo schema, di solito riconosco che è molto simile ad un altro che ho già fatto.

2) Fate degli elenchi

Gli elenchi possono essere un ottimo modo per rispondere alle domande che vi site posti, durante il vostro studio, e nel riconoscere i modelli.

Iniziate con una domanda del tipo: “Per cosa posso pregare?”. Poi passate attraverso il versetto o gli elenchi e scrivete le cose per le quali anche altri hanno pregato.

Questo può essere un modo per cominciare a trovare i modelli all’interno di un elenco.

3) L’approccio dell’anziano Bednar

In un devozionale alla BYU, l’anziano Bednar ha descritto come ha trovato i modelli, all’interno del suo studio delle Scritture. Egli ha osservato che questo approccio non è giusto per tutti, ma funziona per lui.

  • Fare una copia di ogni scrittura riguardante il tema scelto
  • Evidenziare i versi con frasi simili con la stessa matita colorata
  • Mettere i versetti con gli stessi colori, tutti insieme
  • Esaminare i vari gruppi che vengono creati, valutare quanto sono grandi e, in questo modo, come ha fatto l’anziano Bednar, identificare i temi e i modelli.

Fase 5: Come applicare le Scritture alla vostra vita

volontario-scrittureLa lettura delle Scritture dovrebbe farci desiderare di cambiare e migliorare.

Lo scopo ultimo dello studio delle Scritture è quello di applicarne i principi alla vostra vita, per crescere e diventare più simili al nostro Salvatore. Ma disegnare la connessione tra modelli e applicazioni può essere difficile.

1) Pregare

In definitiva lo Spirito sarà in grado di insegnarvi quali modifiche è necessario apportare, nella vostra vita. Pregate sempre quando leggete le Scritture e chiedete specificamente di sapere quali miglioramenti potete fare.

Prendetevi il tempo, dopo le vostre preghiere, per ascoltare le impressioni ricevute e annotare eventuali suggerimenti ricevuti.

2) Collegare le vostre sfide

Ognuno di noi ha aree della nostra vita in cui lottiamo. Guardate indietro a temi e modelli che identificano il passaggio precedente, poi pensate in particolare a come questo principio possa applicarsi alla vostra sfida specifica.

3) Pensare di personaggi

Un grande vantaggio di leggere le Scritture è sapere che non siamo le prime persone che cercano di applicare gli argomenti che stiamo imparando.

Quindi, quando vi chiedete come applicare tale tema nella vostra vita, chiedetevi come, i personaggi di cui leggete nelle Scritture, hanno applicato lo stesso principio.

4) Elencare le mete

Non tutte le mete ne hanno un numero specifico, ma è necessario annotare quali miglioramenti avete deciso di effettuare e rivedere l’elenco per tutta la settimana.

Considerate di pregare, chiedendo l’aiuto del Padre celeste, mentre lavorate per raggiungere i vostri nuovi obiettivi.

Come fate studiare le Scritture? Quali altre idee avete, per i nostri lettori, su come sfruttare al massimo il loro studio?