I membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in Europa si stanno mobilitando per aiutare i rifugiati a scappare attraverso i confini.

La Sala Stampa Mormone riporta che l’anziano Patrick Kearon, un membro del Quorum dei Settanta, ha detto che la Chiesa ha aumentato gli aiuti monetari per rispondere alla crisi in Europa, devolvendo altri 5 milioni di dollari per aiutare le famiglie dei rifugiati.

L’anziano Kearon ha spiegato che molte famiglie di rifugiati hanno perso così tanto che hanno bisogno anche di beni di prima necessità, come cibo, acqua e rifugio

Le donazioni monetarie della Chiesa Mormone verranno divise tra organizzazioni non governative (ONG), municipalità locali e agenzie governative nazionali per aiutare i rifugiati.

Anche le congregazioni individuali nella chiesa in Europa si stanno mobilitando per aiutare i rifugiati in ogni modo possibile. In Scozia, migliaia di membri hanno raccolto oggetti necessari da donare ai rifugiati che cercano di attraversare i confini.

In Germania, molte congregazioni si sono unite per assistere un centro rifugiati per costruire un muro e riordinare gli oggetti donati.

Per sapere di più su come la Chiesa sta aiutando i rifugiati a scappare attraverso i confini, visita mormonnewsroom.org.