La Conferenza Generale della Chiesa di Gesù Cristo di ottobre 2018 si è aperta con notizie di rilievo presentate dal nostro amato profeta, il Presidente Russell M. Nelson, seguito dagli annunci dell’ Anziano Quentin L. Cook.

Il profeta ha annunciato: “E’ giunto il tempo di una chiesa incentrata sulla casa, supportata da ciò che avviene all’interno dei nostri Rami, Rioni e Pali”: un piano per avere un nuovo equilibrio per l’insegnamento del Vangelo in casa e in chiesa, per fortificare i membri e le famiglie, rendere un culto personale più profondo e rendere il giorno del Signore una delizia.

La conferenza generale della Chiesa di Gesù Cristo

La Conferenza Generale della Chiesa di Gesù Cristo è proseguita con discorsi preparati da uomini e donne che hanno cercato la guida dello Spirito per condividere gli insegnamenti di fede, speranza, amore e dottrina di Cristo.

L’Anziano Cook ha proseguito con i dettagli delle modifiche organizzative che permetteranno l’adempiersi di questo equilibrio.

Le riunioni della chiesa consisteranno di una Riunione sacramentale di 60 minuti, incentrata sul Salvatore e sul sacramento; questa sarà seguita da una classe di 50 minuti.

E’ molto di più di un accorciamento delle riunioni domenicali: questi cambiamenti hanno lo scopo di portare in maggior misura le gioie del Vangelo, rendere più profonda la conversione nel Signore Gesù Cristo e la fede in Lui, onorare il giorno del Signore con particolare attenzione al Sacramento, dare più tempo per studiare il Vangelo in casa.

La Conferenza Generale della Chiesa è proseguita con i discorsi ispirati di apostoli e dirigenti della chiesa. Di seguito, le citazioni dei discorsi che ci hanno colpito di più.

1 Spesso dobbiamo affrontare delle difficoltà. La nostra prima reazione è chiederci ‘perché io?’. Tuttavia questa domanda non farà andare via le nostre prove. (Anziano M.Joseph Brough)

A volte le prove ci sono date dal Signore, altre volte provengono dal modo in cui noi o gli altri usano il proprio libero arbitrio. Per quanto difficile possa essere, avere una visione di uno scorcio di eternità può aiutarci ad affrontare qualsiasi prova.

Ecco due consigli per superare le prove:

1) Perdonare coloro che hanno causato la nostra prova. Dare la colpa a qualcun altro per le circostanze in cui ci troviamo non è la soluzione.

2) Donarci al Padre e riconciliarci con la Sua volontà. Ricordate che gli uomini sono, affinchè possano provare gioia.

2 In qualità di genitori in Sion, abbiamo la sacra responsabilità e il dovere di suscitare nei nostri figli il desiderio e l’impegno per le verità, la gioia e la luce del Vangelo di Gesù Cristo. (Anziano Steven A. Bangerter)

Mentre cresciamo i nostri figli, stabiliamo sane tradizioni familiari che possano fargli sviluppare caratteristiche tali da dargli la forza per affrontare le sfide della vita, per esempio la lettura delle scritture familiare.

Riflettiamo, quali sono le piccole e semplici cose che forniranno delle fondamenta sicure nella vita dei nostri figli?

3 Se abbiamo fede nel Signore e nelle Sue vie, se siamo impegnati nella Sua opera, non ci lasceremo turbare dai cambiamenti del mondo. (Anziano Ronald A. Rasband)

La paura limita la nostra prospettiva. Non temete, non siate turbati. State in luoghi santi per sentire l’amore di Dio. Il Suo amore perfetto scaccia ogni timore.

Viviamo il Vangelo al massimo delle nostre capacità.Tramite la nostra lealtà quotidiana a Gesù Cristo ci viene promessa la pace di Dio. Fidatevi di Lui e delle Sue promesse.

4 Noi crediamo che la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni possieda la pienezza del Vangelo di Cristo, che è l’essenza della verità e della luce eterna. (Anziano Dallin H. Oaks)

Troviamo gioia piena e duratura quando apprendiamo la verità su chi siamo e il piano che il Padre Celeste ha per noi. Il grande piano di felicità di Dio offre un equilibrio perfetto tra giustizia eterna e misericordia.

La missione della Chiesa restaurata è quella di aiutare le persone a raggiungere l’esaltazione del Regno Celeste.

Sappiamo che il matrimonio tra un uomo e una donna è un requisito essenziale e che le loro caratteristiche, le loro identità e il sono rapporto è fondamentale per la realizzazione del grande piano di Dio.

5 Indipendentemente da ciò che gli altri possono dire o fare, nessuno potrà mai privarvi di una testimonianza che è stata portata dal vostro cuore alla vostra mente su ciò che è vero. (Anziano D. Todd Christofferson)

Attraverso la rivelazione personale potete ricevere la vostra testimonianza che il Libro di Mormon è la parola di Dio, che Joseph Smith è un profeta di Dio, che questa è la chiesa del Signore.

Per essere costanti nel Vangelo di Cristo è necessario che esso penetri nel cuore e nell’anima e che diventi la priorità principale nella nostra vita e nella nostra personalità.

6 Quando prendiamo su di noi il nome di Cristo, ci assumiamo la responsabilità di un vero discepolo. (Anziano Paul B. Pieper)

E’ importante ricordare che abbiamo preso questo impegno tramite l’alleanza del battesimo, promettendo di sostenere la Sua causa e stare come testimoni di Dio in ogni occasione, in ogni cosa e in ogni luogo in cui possiamo trovarci.

7 La più grande dimostrazione di amore è la devozione a Dio. (Sorella Joy D. Jones)

Adoriamo Dio amando i Suoi figli. L’amore e la devozione che nutriamo per Lui contrastano il bisogno di riconoscimento o apprezzamento e permettono al Suo amore di fluire in noi e per mezzo di noi.

Quando ci concentriamo su tutto ciò che il Signore ha fatto per noi, il nostro servizio scaturisce da un cuore colmo di gratitudine.

8 Non scacciare mai un pensiero generoso. (Sorella Michelle D. Craig)

Ciò che è da Dio invita ed incita continuamente a fare il bene. Che si tratti un suggerimento diretto o del solo impulso di aiutare, una buona azione non è mai vana, perché la carità non verrà mai meno e non sarà mai vana.

9 Il lavoro più importante che una donna potrà mai fare è quello di allevare e istruire, sostenere e incoraggiare e crescere i suoi figli nella rettitudine e nella verità. Nulla è paragonabile a questo, qualunque altra cosa ella faccia. (Anziano Dallin H. Oaks)

Abbiamo bisogno di donne che guidino devotamente i figli di Dio lungo il cammino dell’alleanza, donne che sappiano come ricevere rivelazione personale […], donne che insegnino con coraggio.

Questo mondo ha bisogno della vostra bontà e del vostro amore. Siate gentili verso gli altri. Non v’è limite al bene che potete compiere.

10 Ci vuole un grande amore per essere più sensibili alle necessità altrui che alle proprie. (Anziano Henry B. Eyring)

Quali figlie di Dio avete l’innata capacità di percepire le necessità degli altri e di essere più sensibili ai suggerimenti dello Spirito.

La responsabilità affidatavi da Dio è di prendervi cura di quanti più familiari possibile.

11 Nessun altro è in grado di fare ciò che è una donna retta è in grado di fare. (Presidente Russell M. Nelson)

Anche gli uomini possono trasmettere l’amore del Padre Celeste, ma le donne possiedono un dono speciale per questo. Come donne, siate di ispirazione e di esempio agli altri. Egli ha esteso quattro inviti:

1) Prendete parte a un digiuno di 10 giorni dai social media o qualsiasi altro mezzo di comunicazione che porti a pensieri negativi o impuri;

2) Leggete il Libro di Mormon entro la fine dell’anno;

3) Frequentate regolarmente il Tempio;

4) Partecipate pienamente alla Società di Soccorso. Il Signore vi benedirà con maggiore ispirazione e rivelazione, vi aiuterà ad avere successo, ci saranno dei miracoli.

12 Ognuno di voi ha importanza. (Sorella Bonnie H. Cordon)

Il Signore vi ama e si ricorda di voi. Sapendo che Lui ci ama, potremmo chiederci come dimostrare al meglio il nostro amore per Lui. Il Signore disse: “Pasci le mie pecore”. Assicuriamoci che ogni persona senta l’amore del Salvatore.

13 Perdonare e dimenticare le offese è al centro della maestà dell’Espiazione di Gesù Cristo. (Anziano Jeffrey R. Holland)

Il Signore ci ha chiesto di vivere con amore, senza dispute tra noi. Perdonate e vi sarà perdonato.

Non lasciate che incomprensioni perdurino di anno in anno, non lasciate in vita dissapori, sacrificate il vostro orgoglio, non lasciate che il cuore di qualcuno soffra.

Cessate di contendere l’uno con l’altro. Se ci sono vecchie ferite, risanatele. Prendetevi cura gli uni degli altri con amore. Siate dei portatori di pace.

14 Il Padre Celeste vuole la nostra felicità più di quanto la vogliamo noi. (Anziano Brian K.Ashton)

Avere un’idea corretta del carattere e delle qualità del Padre Celeste è essenziale per esercitare abbastanza fede per ottenere l’Esaltazione.

Comprendere la Sua natura ci permette di capire il Suo desiderio di aiutarci a tornare a Lui. Ogni cosa che Egli fa è per il nostro bene.

Il Padre ci dà buoni doni, ascolta e risponde alle nostre preghiere, ci libera dal male, tutte le benedizioni che abbiamo vengono dal Padre.

Egli è infinito ed eterno, perfettamente giusto, misericordioso, gentile, longanime e desidera ciò che è meglio per noi. Il Suo scopo è quello di aiutarci a progredire. Impegnarci a diventare come il Padre, vale ogni sacrificio.

15 Non ci sono malanni fisici, emotivi e spirituali che Cristo non possa guarire. (Anziano Matthew L.Carpenter)

Quando permettiamo a Cristo di intervenire, Egli ci rafforza spiritualmente per avere una maggiore capacità di sopportare i nostri fardelli.

Egli può guarire il nostro spirito, cambiare il nostro cuore, rafforzare la nostra capacità di sopportare le difficoltà. Egli può guarirci spiritualmente quando pecchiamo se decidiamo di prendere parte a questo dono.

16 “Il Signore non vuole solo che facciamo ciò che è giusto. Vuole che scegliamo di fare ciò che è giusto”. (Anziano Dale G.Renlund)

Siamo obbedienti quando scegliamo consapevolmente di seguirLo. Non possiamo essere costretti ad obbedire, così come non possiamo essere costretti a disobbedire.

Scegliere di non pentirci, vuol dire scegliere di non qualificarci per le benedizioni che Dio desidera darci. Le nostre scelte determinano chi siamo e chi diventeremo.

17 Se ci sono dei cambiamenti da fare nella vostra vita, questo è il momento. (Anziano Jack N. Gerard)

Fare un esame della nostra vita ci da l’opportunità di allontanarci dal mondo, di farci rendere conto di dove ci troviamo lungo il sentiero dell’alleanza e di apportare le correzioni necessarie per assicurarci di avere una presa salda e lo sguardo rivolto in avanti.

Presidente Nelson ha concluso invitandoci a studiare i messaggi della Conferenza Generale promettendo che i cambiamenti nella nostra famiglia saranno notevoli e che l’influenza dell’avversario nella nostra casa e nella nostra vita diminuirà.

Riflettiamo su come usiamo il nostro tempo: investiamolo nel nostro futuro e in quello della nostra famiglia.

Egli ha, infine, annunciato la costruzione di altri 12 templi: Mendoza, Argentina; Salvador, Brasile; Yuba City, California; Phnom Penh, Cambogia; Praia, Capo Verde; Yigo, Guam; Puebla, Messico; Auckland, Nuova Zelanda; Lagos, Nigeria; Davao, Filippine; San Juan, Porto Rico; Contea di Washington, Utah; promettendo che il tempo che trascorreremo nel Tempio cambierà la nostra vita.